HOMECHI SIAMOPRESTAZIONISTATUTIDOCUMENTAZIONECONTATTILINKS
Associazione dei curatori e tutori della svizzera italiana
STATUTI
 
 
STATUTI
Associazione curatori e tutori
della svizzera Italiana
ACTSI
 
 
 
NOME e SEDE
 
1.         Con il nome " ACTSI: Associazione dei curatori e tutori della Svizzera Italiana” è costituita un'associazione apartitica e aconfessionale secondo gli articoli 60 segg. del CCS.
 
 
2.         La sede dell’associazione è a Camorino (oppure: presso il suo Presidente o segretariato).
 
 
 
SCOPO
 
3.         Lo scopo dell'associazione è il sostegno e la promozione della funzione di tutore,  curatore e rappresentante nell’ambito di mandati assunti dalle Commissioni tutorie e in ambito privato.
 
 
4.         L’associazione intende:
-       promuovere la funzione di tutore/curatore/rappresentante in genere;
-       rappresentare e tutelare, sia individualmente che collettivamente, gli interessi dei membri;
-       sostenere con ogni mezzo i propri membri con consulenze e assistenza;
-       offrire ai propri membri informazioni e suggerimenti personalizzati attraverso i propri servizi di consulenza;
-       promuovere, con incontri, seminari e corsi – anche scolastici e universitari, la formazione e l’attività di tutore/curatore/rappresentante affinchè i propri membri possano svolgere al meglio i loro mandati nell’interesse dei propri pupilli.
-       collaborare con le Commissione tutorie e le autorità cantonali;
 
 
 
MEMBRI
 
5.        Possono diventare membri dell’ATCSI le persone che hanno assunto un mandato quale tutore, curatore o rappresentante, come pure tutte quelle persone che condividono gli scopi dell’Associazione e ne accettano gli statuti.
 
 
6.        Ogni membro attivo assume, di regola, un incarico all'interno dell'associazione. Il membro attivo può essere eletto membro attivo onorario. In tal caso è esonerato dal pagamento della tassa sociale annua.
 
Il nuovo membro è membro "amico" e potrà essere ammesso alla stregua di membro attivo dall'Assemblea generale. Prima di avanzare la sua candidatura, il Comitato l'esaminerà.
 
 
7.        La qualità di membro decade con le dimissioni, con il mancato pagamento della quota sociale o con l’espulsione dall’associazione.
 
 
8.        L’esclusione di un membro può essere decretata dal Comitato direttivo qualora egli con il suo agire abbia causato grave pregiudizio all’Associazione. La decisione del Comitato direttivo non è appellabile.
 
 
9.        A persone particolarmente meritevoli che si sono impegnate a favore dei membri e dei loro pupilli, l’Assemblea generale, su proposta del Comitato direttivo, può conferire il titolo di socio onorario.
 
 
 
ORGANI
 
10.     Gli organi dell’associazione sono:
a)    l’assemblea generale (ordinaria e straordinaria)
b)    il comitato direttivo
c)    l’ufficio di revisione (facoltativo)
 
 
11.     L’assemblea generale
 
L’assemblea generale (ordinaria e straordinaria) è l’organo supremo dell’Associazione.
 
Viene convocata mediante comunicazione agli associati, completa di lista delle trattande,con almeno 15 giorni di anticipo.
 
Essa è aperta a tutti i soci. Ogni membro attivo ha diritto a un voto non delegabile.
 
Delibera a maggioranza assoluta dei votanti (50% più 1) salvo per quanto riguarda lo scioglimento dell'associazione (due terzi dei votanti) e l'ammissione di nuovi membri attivi (tre quarti dei votanti, senza opposizione).
 
12.     Assemblea generale ordinaria
 
Si riunisce una volta all’anno. Le sue competenze sono:
a)    Designare il presidente del giorno e gli scrutatori;
b)    Approvare il rapporto di attività;
c)    Approvare i conti sociali;
d)    Approvare il preventivo
e)    Nominare il Presidente dell’Associazione;
f)     Nominare i membri del Comitato direttivo;
g)    Nominare il cassiere;
h)   Nominare l’ufficio di revisione;
i)     Nominare i soci onorari;
j)     Modificare gli statuti;
k)    Formulare proposte all’indirizzo del Comitato direttivo
l)    Fissare la quota sociale;
m)  Decidere lo scioglimento dell’Associazione e la devoluzione del patrimonio sociale;
 
Le proposte, le candidature e le modifiche statutarie devono essere presentate in forma scritta al segretario almeno 30 giorni prima dell'assemblea. 
 
13.     Assemblea generale straordinaria
La sua convocazione può essere richiesta dal comitato direttivo o da un minimo di 1/3 dei soci per decidere su questioni urgenti e/o importanti per l’Associazione.
 
 
14.     Comitato direttivo
Il comitato direttivo è composto dal presidente e del Vice-Presidente. Esso prende ogni misura utile per il buon funzionamento dell'associazione, riservate le decisioni dell'Assemblea generale. Il Presidente e il Vice-Presidente sono eletti dall'Assemblea generale a tempo indeterminato.
         Di regola il comitato si riunisce 6 volte all’anno. Le convocazioni avvengono in forma scritta con almeno 15 gioni di anticipo.
         Sedute straordinarie urgenti possono essere convocate a breve termine su richiesta del Presidente o in sua assenza dal vice presidente.
 
         Il Comitato direttivo delibera a maggioranza dei membri presenti: in caso di parità il voto del presidente è decisivo.
        
            Le sue competenze sono:
a)    Promuovere e approvare iniziative volte al raggiungimento degli scopi sociali;
b)    Definire e diffondere le prese di posizione pubbliche;
c)    Approvare i regolamenti dell’Associazione;
d)    Sbrigare i lavori correnti e eseguire le decisioni prese dall’assemblea
e)    Assicurare la supervisione sulla gestione finanziaria e sui conti dell’Associazione;
f)     Decidere su ogni spesa superiore ai 3'000 franchi;
g)    Nominare il vice-presidente scelto al suo interno;
h)   Nominare il segretario generale e il personale stipendiato.
 
 
15.     Presidenza
Il Presidente ed il Vice-Presidente sono nominati dall’Assemblea generale e restano in carica a tempo indeterminato.
 
Competenze e compiti:
a)    Eseguire le decisioni del Comitato direttivo;
b)    Formulare proposte, convocare e preparare le riunioni del Comitato direttivo;
c)    Rappresentare l’Associazione verso l’esterno;
d)    Diffondere le prese di posizione pubbliche e prendere decisioni a carattere urgente, se coerenti con la linea definita dal
 Comitato direttivo;
e)    Supervisionare l’attività del segretariato;
 
Il Vice Presidente è nominato dal Comitato Direttivo. Collabora con il Presidente nello svolgimento dei suoi compiti e ne assume le responsabilità in caso di assenza o di vancanza della carica.
 
 
16.     Cassiere
         Il cassiere è responsabile delle finanze e della contabilità dell’Associazione come pure dell’allestimento dei conti annuali da presentare all’Assemblea.
 
 
17.     Ufficio di revisione - facoltativo
         L’assemblea generale nomina i 2 revisori. Essi restano in carica 1 anno. I revisori non possono essere membri del Comitato direttivo.
         Esaminano i conti sociali, controllano le esistenze patrimoniali e redigono il rapporto annuale di revisione che viene presentato all’assemblea generale per l’approvazione.
 
 
 
DIRITTO DI VOTO
 
18.      Ogni membro attivo ha diritto di voto. Il membro amico non ha diritto di voto.
          Le decisioni sono adottate a maggioranza assoluta (50% più 1), salvo in caso di modifica degli statuti e di scioglimento dell’associazione, dove è richiesta una maggioranza qualificata di due terzi dei presenti.
         
          A richiesta dei due terzi dei presenti, si può deliberare su oggetti non contemplati dall’ordine del giorno.
 
          Se richiesto da almeno un quarto dei presenti la votazione deve avvenire a scrutinio segreto.
 
 
 
 
ORGANIZZAZIONE
 
19.     Segretariato
         Il segretariato generale è nominato dal Comitato direttivo. Dirige e coordina le attività, i servizi e la gestione corrente dell’Associazione ed è inoltre responsabile della gestione dei movimenti finanziari.
 
         Collabora con la Presidenza nella pianificazione, nell’impostazione e nell’esecuzione di progetti e attività straordinarie.
 
         E’ responsabile e dirige il personale stipendiato dell’ATCSI.
 
 
20.      Personale
          Il personale è nominato dal Comitato direttivo. Le condizioni di impiego sono fissate per contrratto. I compiti sono definiti in un capitolato d’oneri.
 
 
21.      Volontari
          Sono soci che si impegnano attivamente e con regolarità nelle attività dell’ATCSI. Sottostanno al Segretario generale o a un responsabile da esso designato. I loro diritti e doveri sono stabiliti dal Comitato Direttivo.
 
 
22.      Finanze
          Il finanziamento dell’Associazione avviene mediante:
a) Le quote annue e le donazioni spontanee da parte di soci o simpatizzanti;
b) Le sovvenzioni da enti pubblici.
c) I sussidi e contributi pubblici per progetti inerenti agli scopi sociali.
I membri dell’Associazione non rispondono personalmente dei debiti sociali.
 
 
23.      Diritto di firma
          L’associazioneè rappresentata di fronte a terzi dalla firma collettiva a due del presidente e vice presidente oppure di presidente (o vice) e segretario generale (o cassiere).
 
 
24.      Esercizio sociale
          L’anno sociale corrisponde all’anno civile.
 
 
25.      Responsabilità
          Per gli impegni dell’Associazione risponde unicamente il patrimonio sociale. E’ esclusa ogni responsabilità personale dei soci.
 
26.      Scioglimento
          Lo scioglimento dell'Associazione può essere deciso dall’Assemblea generale convocata a tale scopo che decide a semplice maggioranza dei soci presenti.
          L’assemblea decide a chi devolvere l’eventuale patrimonio.
 
 
27.      Disposizioni finali
          Per quanto non previsto dalpresente statuto fanno stato le disposizioni degli articoli 60 e seguenti del Codice civile svizzero.
 
          I presenti statuti sono stati approvati dall'Assemblea generale tenuta a Camorino.  il 31 marzo 2011 ed entrano immediatamente in vigore.
 
 
Camorino, 31 marzo 2011
 
 
Daniela Mozzini                              Urs Fischer
Presidente                                     Vice-Presidente



HOMECHI SIAMOPRESTAZIONISTATUTIDOCUMENTAZIONECONTATTILINKS